images

19/02/2018

Le bollette elettriche non pagate dagli utenti morosi adesso saranno poste a carico di tutti gli altri consumatori che pagano regolarmente la luce.

Questo è quanto emerso dai giudici amministrativi da alcune sentenze dell'Autorità dell’Energia, delle reti e dell’ambiente,il problema non è assolutamente nuovo,ma ora grazie a queste sentenze chi ci rimetterà saranno i poveri consumatori che hanno sempre pagato le loro bollette.L’ammanco di oltre un miliardo di euro verrà dunque distribuito su tutti gli utenti.

Quindi i consumatori oltre le numerose voci da pagare sulle bollette si vedrà addebitare anche questi nuovi oneri,i quali serviranno a rimborsare una parte del debito delle società elettriche di distribuzione della luce creato da chi evade la bolletta della corrente.

Il fenomeno dei furbetti della bolletta è tristemete attivo da molto tempo; le società elettriche, prima di effettuare la sigillatura del contatore, accumulavano quantità consistenti di bollette non pagate quindi il cosidetto "furbetto" comincia a non pagare le bollette.Dopo un po di tempo prima di ricevere l'ordine di pagamento obbligatorio e prima di farsi staccare la corrente cambiavano società e ricomincia fino a nuovo sollecito di pagamento,questo grazie al cosidetto mercato libero.

Oggi in realtà le società elettriche sono molto più attente nel valutare i clienti e le loro eventuali pregresse esposizioni, tendendo a non accettare nuove forniture a clienti già in rosso con il precedente gestore. Questo triste fenomeno dovrebbe cessare o in ogni caso diminuire sensibilmente quando saranno disponibili i dati sui consumatori raccolti nella banca dati del Sii, il Sistema informativo integrato, dal quale è possibile sapere se il nuovo cliente è puntuale nei pagamenti o se è un habituè delle bollette non saldate.

 

TAGS

news