Ricerca...
Foto
Videos
Invalidi: indennità escluse dal conteggio del reddito, il Consiglio di Stato ha deciso

Chiarimenti sul nuovo Isee arrivano dal Consiglio di Stato, che ha infatti deciso che l’indennità di accompagnamento non può essere conteggiata come reddito. Nella sentenza, giunta in seguito all’appello dell’esecutivo che mirava a contrastare le sentenze del Tar del Lazio contro il nuovo sistema di calcolo che prevedeva la somma delle pensioni di invalidità al reddito, si legge quanto segue: “Deve il Collegio condividere l’affermazione degli appellanti incidentali quando dicono che ricomprendere tra i redditi i trattamenti indennitari percepiti dai disabili significa allora considerare la disabilità alla stregua di una fonte di reddito come se fosse un lavoro o un patrimonio e i trattamenti erogati dalle pubbliche amministrazioni non un sostegno al disabile, ma una “remunerazione” del suo stato di invalidità oltremodo irragionevole, oltre che in contrasto con l’art. 3 della Costituzione.” Ricordiamo che la dichiarazione Isee è indispensabile per accedere a numerose prestazioni sociali agevolate e aiuti per i meno abbienti, non a caso uno degli aspetti più contestati, al momento della nascita del nuovo indice Isee nel governo Letta, era proprio l’inserimento dei contributi assistenziali nel conteggio del reddito. 

Condividi su
Piazza G. Bovio, 14 • 80133 • Napoli
Social
Assorimborsi è un marchio registrato. Tutti i diritti riservati.